29.ott

VIRTUAL
CEO ROUNDTABLE
ON CREATIVE
RESILIENCE

Speaker



Claudio Benedetto
Claudio Benedetto

Claudio Benedetto è Ceo e Founder di Progesia, dottore commercialista, business strategist e professore a contratto di Corporate Governance and Strategic Analysis presso l’Università di Torino.





Diego Caldognetto
Diego Caldognetto

Diego Caldognetto è co-fondatore e managing director di Fashion Words.

È laureato in Ingegneria Gestionale e ha un’esperienza ventennale nel marketing di prodotto e dei servizi.

Dal 2008 è docente di marketing industriale presso i master della Fondazione CUOA.

Nel 2005 fonda con alcuni amici una start-up nell’ambito del marketing. Poco dopo intuisce la possibilità di sviluppare un business nel settore dei servizi linguistici. Nasce così l’agenzia di traduzioni e copy oggi conosciuta come Fashion Words e dedicata esclusivamente alla moda e al lusso.

Nel 2018 acquisisce il pieno controllo di Fashion Words e dà vita a un ambizioso progetto di innovazione e sviluppo: rafforza la struttura interna con know-how e strumenti di lavoro dedicati, imprime una forte accelerazione ai processi innovativi e perfeziona insieme ai clienti una gamma completa di soluzioni uniche e originali.

Nel 2020 conquista con Fashion Words il prestigioso premio Eccellenza dell’Anno 2020: Innovazione & Leadership – Professional Translation Services Fashion & Luxury.





Ivano Cauli
Ivano Cauli

Laurea in informatica e specializzazione in corporate finance. 
Si occupa di consulenza per la Digital Transformation dal 1998. Dopo cinque anni in Sapient, grazie all’esperienza accumulata nella digital business strategy, fonda Openmind, un’entità indipendente con un approccio di consulenza ad alto contenuto strategico e tecnologico per i grandi brand italiani.

Nel 2007 fonda Energeya, startup che sviluppa una delle piattaforme di trading dell’energia più performanti sul mercato - rimane partner fino all’acquisizione da parte di FIS nel 2009. Per oltre due anni è presidente di ADCI Servizi, braccio operativo di Art Directors Club Italiano. In carriera e con Openmind lavora per diversi brand di rilevanza globale come Ferrari, Maserati, Ducati, Barilla, Luxottica e top brand del fashion & luxury.





Alessandro Consolo
Alessandro Consolo

Biografia disponibile a breve.





Arcangelo D’Onofrio
Arcangelo D’Onofrio

Arcangelo D’Onofrio ha lavorato all'interno dei sistemi informativi di aziende multinazionali in vari settori.

Attento da sempre alle tematiche di innovazione a supporto dell’impresa, nel 2009 ha fondato Temera, azienda che si è imposta come leader di mercato nella realizzazione di soluzioni IoT ad alto valore innovativo per le aziende del lusso.

Grazie alle tecnologie RFID Temera fornisce ai prodotti dei brand del lusso una “voce digitale”, che consente a raffinati sistemi di tracciabilità di ottimizzare i processi di produzione, logistici e Retail, sino ad arrivare ad una interazione diretta di marketing con il consumatore finale.





Mario Davalli
Mario Davalli

Mario Davalli inizia il suo percorso in Cegid nel 2008 come Sales Manager. Nel 2010 viene nominato Country Manager Italia, per assumere nel 2016 la responsabilità di tutto il Sud ed Est Europa 

In precedenza, ha lavorato in Svizzera presso Raskin Beleyer, svolgendo per otto anni le attività di formatore, supporto tecnico all’assistenza post-vendita e commerciale.

Successivamente è stato nominato responsabile commerciale di Lectra, multinazionale francese leader nel settore CAD / CAM e specialista nella filiera abbigliamento, arredamento e pelletteria, ruolo che ha ricoperto fino al 2008, quando è approdato in Cegid.

Davalli ha conseguito un diploma in ambito tecnico a Bologna e una specializzazione in elettronica presso l’Università di Losanna. Ha oltre 25 anni di esperienza nel fashion e più di 10 nel retail, durante i quali ha supportato le aziende nell’implementazione di soluzioni software complesse a livello internazionale.





Andrea Di Nicolò
Andrea Di Nicolò

Andrea Di Nicolò, è co-fondatore di EBAS, prima associazione Italiana dei professionisti dell’Ebusiness.

Ha più di 20 anni d’esperienza nel settore Digital Marketing, Ecommerce e CRM. Prima lavorando in agenzie Digital e da 12 anni in aziende internazionali del lusso come Gruppo Tod’s, Gruppo Trussardi e Gruppo Gilmar ricoprendo prima ruoli legati al mondo Digital e Ebusiness e successivamente occupandosi più ad ampio raggio della Comunicazione e Marketing per i Brand del Gruppo Gilmar (Iceberg, Ice Play, Paolo Pecora Milano e Siviglia).

Nel 2019 viene premiato da Fashion Magazine nella categoria Best Marketing Strategy per il progetto di rilancio di Iceberg e la comunicazione innovativa.





Marco Marchi
Marco Marchi

Marco Marchi (Carpi, 1962) nasce e si forma a Carpi, nel cuore del maggiore distretto tessile italiano cui lo lega da sempre un rapporto speciale.

Dopo gli studi, Marchi fa proprio lo spirito imprenditoriale che ha animato la sua famiglia esordendo nell’abbigliamento con l’apertura, nel 1985, della sua prima attività di produzione di maglieria destinata alle private label, in un momento in cui il distretto carpigiano rappresenta un vero fiore all’occhiello in Italia e all’estero.

Nel decennio successivo l’azienda registra una crescita importante e, alla metà degli anni ’90, le decisioni prese in sede al WTO - relative alla conseguente liberalizzazione degli scambi internazionali delle merci - portano ad un cambiamento radicale dello scenario competitivo. Marco e suo fratello Vannis hanno quindi l’intuizione di cogliere questa opportunità creando un marchio di total look, dall’impronta creativa innovativa ma ben riconoscibile: nasce così Liu Jo.

Dal 1995 la crescita del brand, di cui Marchi è oggi Amministratore Unico a seguito di una riorganizzazione societaria (2017), è esplosiva e fa di Liu Jo una dalle case history di maggior successo del panorama moda internazionale.

Nel 2019, alle soglie dei 25 anni di Liu Jo, Marchi decide di estendere il proprio progetto imprenditoriale con la creazione della holding Eccellenze Italiane, il cui obiettivo è quello di aggregare ed esaltare brand di fascia premium, accomunati da forte distintività e valore, potenziandone la crescita al fine di portarli a competere con efficacia sul mercato globale. Allo stesso tempo, Marchi rende noto il suo ingresso nella compagine societaria di Coin, con l’obiettivo di contribuire ad accelerare il piano di rinnovamento e sviluppo dell’insegna.

La prima acquisizione della neonata Eccellenze Italiane è Blufin, società cui fa capo lo storico marchio di moda Blumarine assieme ai marchi Blugirl, Be Blumarine e Anna Molinari, anch’essa di origini carpigiane. La filosofia alla base dell’acquisizione è quella della Environmental Social Governance e mette al centro la creazione di valore per tutti gli stakeholder coinvolti: l’obiettivo è infatti quello di un’evoluzione sostenibile, che preservi un tale “gioiello del Made in Italy” esaltandone heritage e potenzialità.

Nel mentre Marchi è impegnato in numerose attività in ambito culturale e sanitario, legate anche alla territorialità e allo sport, prima fra tutte la sponsorizzazione della squadra calcistica Bologna FC 1909 di cui Liu Jo è main sponsor nelle stagioni 2018/2019 e 2019/2020.





Federica Meyer
Federica Meyer

Biografia disponibile a breve.





Stefano Molino
Stefano Molino

Biografia disponibile a breve.





Pietro Negra
Pietro Negra

Pietro Negra nasce a Salsomaggiore il 18 luglio 1950. Studia da Perito Chimico, si iscrive alla Facolta’ di Fisica, ma con suo grande rammarico non consegue la Laurea, perche’ a soli 23 anni inizia la sua avventura imprenditoriale.

Nel 1973 produce t-shirt per conto terzi. Nei primi anni ‘80 e’ il momento del Center Gross a Bologna e nel 1993 insieme alla moglie Cristina Rubini si delinea all’orizzonte Pinko. Una realta’ che ha fatturato oltre 200 milioni di euro nel 2019.

Da buon emiliano, le due ruote sono nel suo DNA: prima con la bici su strada, a 16 anni e’ Campione provinciale, poi i motori avranno il sopravvento. Nel 1991 vincera’ il Campionato italiano Turismo.
La sua grande passione sono le moto fuoristrada, ha piu’ volte preso parte alla Baia Mille ma, grande sogno nel cassetto, resta la Parigi Dakar.
Dopo “l’ennesima” frattura in Enduro, riprende saltuariamente l’auto (Porsche 937 GT3) .
Si prende quindi un periodo di pausa e, dal 2012, partecipa nuovamente al Carrera Cup con risultati più che soddisfacenti.


Un vero self made man, con una grande propensione all’agonismo. Tratto caratterizzante della sua eclettica e poliedrica personalita’ da sempre e’ l’intuito.





Andrea Ottaviano
Andrea Ottaviano

​In Clessidra da dicembre 2019, ha maturato in precedenza un'esperienza ventennale nel Private Equity in qualità di Managing Partner presso L Catterton Europe e Amministratore Delegato di Sofipa Private Equity.

Andrea ha iniziato la propria carriera nell'Investment Banking di primarie istituzioni italiane e internazionali, quali Merrill Lynch, Mediobanca, Barclays de Zoete Wedd e Société Générale.





Elena Possenti
Elena Possenti

Biografia disponibile a breve.





Riccardo Sciutto
Riccardo Sciutto

Riccardo Sciutto è Amministratore Delegato di Sergio Rossi dall’ Aprile 2016; con la sua carica ha portato con sé conoscenze e competenze diversificate maturate durante la sua carriera ricca di prestigiose posizioni nel settore Fashion e Consumer Industry, come la direzione generale del marchio di gioielleria Dodo e la gestione integrale di Hogan (Gruppo Tod’s) di cui è stato Direttore Generale.

Sergio Rossi è parte del fondo italiano Investindustrial dal 2016 e la sua acquisizione ha rappresento il primo importante tassello del piano di crescita e sviluppo definito per lo storico brand di calzature di lusso. Sin dal suo arrivo Riccardo Sciutto si è dedicato intensamente alla ricostruzione di una forte brand identity lavorando con taste makers e key opinion leader del settore fashion luxury.

Sciutto ha guardato al futuro con audacia e positività con collezioni day to night, moderne e d’avantgarde - dedicate ad una donna sicura di sé ma che non si prende troppo sul serio - senza mai dimenticare le origini del brand italiano e recuperando pezzi iconici e rappresentativi del DNA di Sergio Rossi che hanno dato vita ad un inedito archivio storico.

Riccardo Sciutto, circondato da una squadra manageriale completamente rinnovata dal design alla comunicazione, ha riposizionato la fabbrica di San Mauro Pascoli al centro del racconto enfatizzando l’eccellenza dell’artigianalità e l’arte calzaturiera italiana nel mondo, trasmettendone il fascino della tradizione e della manualità unita al futuro delle nuove tecnologie. Con un programma di espansione retail affiancato dall’implementazione di una strategia omnichannel, la nuova era Sergio Rossi si sintetizza perfettamente nell’espressione Think Heritage and Play Digital.

Nel Maggio 2020 Riccardo Sciutto è nominato presidente del CERCAL, Scuola Internazionale Calzaturiera mirata allo sviluppo di competenze altamente specialistiche per il settore calzaturiero, impegnandosi ancora una volta nella tutela e rispetto dell’arte artigiana in Italia e nell’espansione dell’eccellenza italiana nel mondo.

Sciutto, board member di Altagamma e independent director e board member di Wiit, grazie alla sua visione audace e innovativa, sceglie di guidare queste importanti realtà aziendali con un approccio moderno, intuitivo e all’avanguardia, senza limiti di confini ed apre le porte della ricca tradizione Made in Italy al mondo.





Marc Sondermann
Marc Sondermann

L’attuale CEO di Fashion Magazine nasce come imprenditore seriale.

Dopo studi internazionali in ingegneria e marketing, nel 1999 co-fonda la Payback, che si afferma come CRM company e nel 2010 viene acquisita da American Express per un valore intorno al miliardo di dollari.

Successivamente, fonda Europolitan e si attiva come business angel per Classictic.com, Bang Showbiz e Cover Media Group.

Nel 2010 entra in contatto con il fashion system, dapprima come giornalista e poi come senior executive, deputato a far decollare i siti ecommerce di Tommy Hilfiger, Lacoste, Versace e numerosi altri brand.

Nel 2014 prende in mano le redini di una delle più storiche testate di moda, Fashion Magazine, in cui identifica un importante potenziale inespresso. In seguito a una decisa politica di visibilità e di cross-selling, opera il turnaround e crea una serie di CEO summit che contribuiscono a diffondere la cultura del digital in Italia.

In parallelo all’attività di editore, in veste di advisor affianca diversi imprenditori, aiutandoli a operare incisivi miglioramenti nel conto economico dei propri Gruppi.





Roberto Tribioli
Roberto Tribioli

Patrizia Pepe is a leading global affordable luxury womenswear brand and Roberto was appointed as the Chief Executive Officer of the company in 2018, working side by side with the founders (Claudio Orrea and Patrizia Bambi) on the global positioning and expansion
of the brand.

Roberto has an extensive experience in retail & luxury goods, developed at Bain & Company, advising more than 50 leading companies and private equity funds over the past 8 years across 4 continents (Asia, North America, South America, and Europe) on strategy, finance, marketing, distribution and digital engagements.

Roberto holds an M.B.A. with Dean’s Honors from Columbia Business School, where he specialized in Retail & Luxury Goods, and a M.Eng. Cum Laude from University of Rome – Tor Vergata.